Falsi miti sui prestiti cambializzati

Non tutti conoscono i prestiti cambializzati, e spesso si crea confusione e disinformazione in merito. Se siamo interessati a questo prodotto finanziario dovremo informarci bene sulla sua natura e su tutto ciò che c’è da sapere a riguardo. Per farlo possiamo fidarci delle parole di esperti del settore, che possiamo trovare su siti internet come www.prestiticambializzatisulweb.it, che ci diranno tutto su questo tipo di finanziamenti. In questo articolo invece ci occuperemo di sfatare alcuni falsi miti inerenti ai prestiti cambializzati:

      Il prestito cambializzato è solo per cattivi pagatori. Sebbene un simile finanziamento potrebbe essere l’unica possibilità per queste categorie di clienti di ottenere credito da banche e finanziarie, l’offerta non è rivolta esclusivamente a loro. In realtà chiunque può richiedere un prestito con cambiali, se ne ha i requisiti necessari. È pur vero dire però che tale patto

Prestiti con delega: cosa dice la normativa?

Il prestito con delega, noto anche come doppio quinto, è una possibile soluzione per chi necessiti di importi abbastanza elevati per risolvere i suoi problemi di liquidità. Chi voglia conoscere più da vicino questa tipologia di prestito può consultare iprestiticondelega.it, un sito che si propone di chiarire gli aspetti ad essa collegati, tra i quali è molto interessante ad esempio esaminare più da vicino la normativa.

Le leggi vigenti

La prima cosa da chiarire è che questa forma di finanziamento è regolamentata dalla normativa generale in materia di finanziamenti, antiusura e antiriciclaggio, che provvede a definire gli istituti di credito autorizzati a concederla. Considerato che è facile incappare in prestiti all’apparenza convenienti, che però all’atto pratico si rivelano alla stregua di truffe, occorre rivolgersi a banche e finanziarie autorizzate, in modo da evitare problemi.

Prestiti auto: meglio la finanziaria o la concessionaria?

Ormai da anni in Italia il settore dell’automotive è sostenuto con forza dal sistema creditizio. Si calcola che l’80% di coloro che decidono di cambiare la loro macchina o moto in favore di un modello nuovo rinuncerebbero all’acquisto ove non avesse la possibilità di accedere ad un prestito.

Va però ricordato che in questo caso il prestito può essere concesso da due enti diversi: oltre alle proposte delle tradizionali finanziarie, infatti, c’è anche la possibilità di avere un prestito dalla concessionaria. Una possibilità che spinge molti consumatori a chiedersi quale delle due ipotesi possa rivelarsi più funzionale ai propri interessi.

Il prestito finalizzato in concessionaria: niente sconto

Il prestito che viene offerto dalle concessionarie proprio per invogliare gli indecisi rientra nella categoria dei finalizzati e si prefigura di conseguenza come un finanziamento a tasso fisso.

Cessione del quinto: crescono le voci contrarie

Come è noto, i prestiti con cessione del quinto sono in grande ascesa nel nostro Paese, soprattutto per effetto della facilità con cui vengono erogati dalle aziende creditizie. Una soluzione molto gettonata da un numero sempre rilevante di nostri connazionali che, potendo vantare una busta paga o una pensione, riescono ad ottenere rapidamente l’erogazione di quanto richiesto.

Occorre però sottolineare come siano sempre di più le voci di coloro che mettono in guardia dalla scarsa convenienza dei prestiti con cessione del quinto, un allarme del resto condiviso dalla stessa Banca d’Italia che ha ricordato anche di recente come nel corso del 2018 proprio questo tipo di finanziamento sia stato al centro della grande maggioranza dei contenziosi affidati all’Arbitro Bancario Finanziario. Contenziosi derivanti proprio dall’opacità dei comportamenti messi in atto dalle società specializzate nell’erogazione di queste soluzioni. Per capire

Prestiti alle PMI, il futuro è online

Il futuro del credito è sempre più online, come dimostra la continua evoluzione delle proposte erogate dalle aziende che hanno scelto il web per erogare finanziamenti. Una proposta che intercetta il gradimento sempre più diffuso delle PMI italiane, il vero tessuto produttivo del nostro Paese, che conta ben 4 milioni di aziende di questo genere dislocate lungo lo stivale. Aziende che hanno bisogno di poter contare sulla leva del credito per poter portare avanti in maniera proficua la propria attività, ma che troppo spesso non trovano ascolto presso il settore tradizionale. Proprio per questo motivo sono sempre di più i piccoli imprenditori che si attivano per interagire con le aziende di credito online, apprezzandone in particolare il grande dinamismo, perfetto per chi non ha tempo da perdere dietro a procedimenti burocratici farraginosi ed estenuanti.

Convenienza e ottimizzazione

Poste Protezione Prestito Flessibile: di cosa si tratta?

I prodotti creditizi più innovativi, sono sempre più flessibili. Cosa si intende in questo caso per flessibilità? In pratica la capacità delle soluzioni proposte di adattarsi come un vero e proprio abito su misura alle esigenze mutevoli degli utenti. Anche Poste italiane ha deciso di puntare su prodotti di questo genere, in particolare con Poste Protezione Prestito Flessibile, la polizza assicurativa congegnata per facilitare tutti coloro che decidono di sottoscrivere il prestito personale Flessibile BancoPosta e che vorrebbero tutelarsi da eventi in grado di rendere complicato il rimborso del debito contratto. Nel caso in cui si registri un decesso o anche un’invalidità totale e permanente pari o superiore al 60%, la polizza si incarica infatti di rimborsare il capitale residuo, aiutando la famiglia coinvolta ad affrontare più serenamente un momento difficile.

Parola d’ordine: flessibilità!

Poste Protezione Prestito

Il prestito su pegno, una possibile soluzione per i cattivi pagatori

I cattivi pagatori sono una categoria del tutto particolare, agli occhi del sistema creditizio. Si tratta infatti di quelle persone che hanno dimostrato quella che agli occhi degli operatori del settore una inaffidabilità che costituisce un deterrente non da poco alla concessione di nuovo credito.

Una categoria che nel nostro Paese, in base agli ultimi calcoli, ammonta a circa sette milioni di persone. Un numero tale da costituire un freno non da poco alla stessa economia, considerato come una volta entrate in una spirale di difficoltà e non avendo la possibilità di ottenere finanziamenti atti a sostenerne la liquidità, queste persone possono perdere la loro capacità di consumo e, di conseguenza, di partecipare alla formazione del Prodotto Interno Lordo (PIL).

Il prestito su pegno: di cosa si tratta?

Va comunque sottolineato come i cattivi pagatori abbiano la

E’ possibile chiedere prestiti senza poter prestare garanzie di alcun genere?

Come è noto, per poter richiedere prestiti il sistema creditizio pone una condizione ben precisa: poter presentare garanzie in grado di attestare la possibilità per il richiedente di ripagare il debito contratto.

Esiste però una categoria, quella dei nullatenenti, che con tutta evidenza non può prestare le garanzie richieste. La domanda che sorge spontanea, di fronte ad una situazione di questo genere, è perciò la seguente: chi non possiede nulla, busta paga o immobili, può richiedere prestiti? La risposta è sicuramente affermativa, anche se può sembrare strano.

Il prestito con garante

La risposta affermativa di fronte ad una domanda di questo genere è resa possibile dall’esistenza di una formula come il prestito con garante, il quale va in pratica a spostare l’onere di presentare le dovute garanzie di carattere reddituale o patrimoniale ad una terza figura, solitamente

Il futuro è il prestito on line

Se si ha necessità di poter usufruire di un finanziamento ma non si ha la possibilità di recarsi nella sede dell’istituto bancario, esiste un’alternativa che permetterà di poter contrarre un prestito.

La società cresce e muta sempre più velocemente, e le persone così come le aziende e gli istituti bancari cercano di stare al passo con le innovazioni e con le scoperte che ogni anno vanno a modificare e spesso anche a migliorare la vita delle persone aumentandone la possibilità di godere di efficienza e velocità nell’utilizzo dei servizi più diffusi. Questo succede in tutti i settori di punta incluso quello finanziario. Le banche infatti sono grandi istituti al cui interno la volontà e quella di trasmettere sicurezza ed efficienza ad ogni cliente e ad ogni giovane ragazzo che magari per la prima volta si affaccia davanti alla realtà economica.

I prestiti richiedono troppo tempo? prova il prestito veloce!

Ti si è rotta l’automobile? L’estate è alle porte ma la casa al mare è da ristrutturare? Il prestito è la soluzione migliore per poter disporre di maggiore liquidità. Se si ha infatti un improvviso e immediato bisogno di poter investire del denaro che per vari motivi non si possiede, in questo caso il prestito può essere il migliore alleato.

Il prestito è una forma di finanziamento solitamente messa a disposizione dagli istituti bancari nazionali, da quelli privati, dagli istituti finanziari, oltre che dai singoli privati. Esistono infatti diverse tipologie di prestito che offrono al cliente una vasta scelta in base alle proprie esigenze e alla propria disponibilità economica. Il prestito è infatti una delle operazioni economiche di finanziamento più utilizzate e più conosciute all’interno di questo sistema economico.

Il funzionamento del prestito è semplice: ci si reca dall’istituto bancario